Inquinamento luminoso nei cantieri: l’impatto su api e insetti notturni

Quello luminoso è una forma d’inquinamento a rapida crescita (+7% annuo, fonte ARPAV) che crea disturbo non solo all'uomo ma anche ad animali e piante.

Tra le sorgenti che possono causare questo tipo d’inquinamento (luci pubbliche, stradali, private, ecc.) c'è anche l'illuminazione dei cantieri.

Su un nostro cantiere, ci siamo trovati ad affrontare l’impatto delle luci artificiali notturne sulle api e sulla loro capacità di produrre miele.

Le api da miele (Apis mellifera) sono impollinatori diurni e la loro attività di foraggiamento dipende da segnali solari e celesti. Studi scientifici dimostrano che cambiamenti nell'irradiazione orizzontale globale e nelle proprietà della luce, possono danneggiare la loro
attività di foraggiamento.

Esperti del settore ci hanno chiamati ad analizzare il potenziale effetto delle luci da cantiere sulle api e sugli insetti notturni. Abbiamo quindi effettuato monitoraggi specifici per quantificare l’eventuale impatto delle luci sull’attività delle api (in particolare sull’attività al
tramonto) e degli insetti notturni.

I nostri monitoraggi hanno permesso di proporre misure di mitigazione come l’ottimizzazione del posizionamento, dell’orientamento e le tempistiche di accensione delle luci di cantiere.